9 idee di Business Online per Mamme (con bassi costi iniziali)

9 idee di business online per mamme

Quando c’è di mezzo la famiglia, spesso si pensano cose come “ma chi ce l’ha il tempo di aprire una propria attività?”, oppure “ma chi ce l’ha i soldi da investire?” e in ultimo “Non so da dove cominciare. Che tipo di opportunità ci sono per noi mamme?“. Dubbi totalmente comprensibili. Dopo aver scritto “17 lavori online ideali per mamme”, che grazie alle mie lettrici (vi amo, giuro!) ha avuto un successo incredibile, ho personalmente ricevuto queste domande. E’ quindi mio dovere rispondere con una bella lista di 9 Business Online per mamme a basso costo iniziale, in cui andrò a rispondere a questi tre quesiti cruciali.

Perchè, soprattutto se hai anche un lavoro full-time, fare i genitori richiede così tanto tempo (e soldi) che anche solo l’idea di mettersi a progettare un’idea imprenditoriale potrebbe far venire l’orticaria. Ma lasciami dire una cosa, cara mamma…

Nel 2019 il web è una vera e propria miniera d’oro.

Le imprese e attività fisiche che non si adattano ai tempi e non aprono un loro sito web saranno destinate a fallire (salvo rare eccezioni), mentre i business che lavorano SOLO ed esclusivamente online sono e saranno quelle di maggior successo. Perchè?

Perchè i costi per mantenere un attività online sono infinitamente inferiori a quelli di un’attività in mattoni e calcestruzzo.

Mentre i potenziali di guadagno sono infiniti.

In questo articolo infatti andremo a vedere nel dettaglio i primi passi per cominciare, i costi e un’idea dei possibili guadagni per ogni singolo business.

Spoiler alert: questo articolo è lungo e dettagliato per poterti dare più informazioni possibili.

Ma perchè noi mamme dovremmo aprire un’attività online?

Potrei stare qui una vita ad elencarti i benefici del lavorare da casa, e meglio ancora dell’avere una tua impresa, ma mi limiterò ad alcuni che spero ti diano una chiara idea del potenziale:

  • Libertà di lavorare quando e dove vuoi
  • Flessibilità di poter dare la priorità alla tua famiglia quando necessario (senza dover chiedere il permesso a nessuno)
  • Possibilità di guadagno potenzialmente altissime
  • L’opportunità di creare il tuo business online nei ritagli di tempo, pur facendo la mamma e anche lavorando a tempo pieno (come la sottoscritta)
  • Sfruttare il tuo potenziale
  • Fare qualcosa che ami davvero
business online per mamme

Ma c’è molto di più!!!

Secondo questo articolo di investireoggi.it, già nel 2017 le donne hanno dimostrato di essere campionesse assolute nello saper sfruttare le potenzialità del web per aprire una propria attività, ed in particolare le mamme! Ecco come sono nate le migliori idee di business online per mamme.

Vedi? Non sono l’unica a sostenerlo! 🙂

Questo avviene per mille e più ragioni a mio avviso, ma io che sono un po’ stron.. Pignola.. Sono convinta che sia perchè il web può finalmente darci ciò che la società purtroppo spesso ci nega: la possibilità di sfruttare tutto il nostro potenziale, senza dover rinunciare al nostro tempo con la famiglia e portando a casa dei bei soldini.

Ci sono poi attività che richiedono più tempo di quello che una mamma ha davvero a disposizione. Non fraintendermi, tutto è possibile! Ma al momento le voglio tralasciare e mi concentrerò solo su questi 9 business online per mamme indaffarate (esiste una mamma non indaffarata?) al momento più popolari e redditizi.

Sei pronta? Iniziamo.

I 9 Business Online per Mamme che spaccano sul web

Nota: questo articolo contiene link affiliati. Acquistando prodotti tramite i miei link, tu non avrai costi aggiuntivi e io guadagno una piccola commissione. Per maggiori info leggi la mia Disclosure e Privacy Policy.

  1. APRIRE UN BLOG

    Se hai già letto alcuni dei miei articoli, mi avrai già sentito nominare questa opportunità di business online come una delle migliori in assoluto per le mamme.
    Lascia che ti illustri più nel dettaglio le ragioni.

    Prova a pensare a qualcosa che ti appassioni davvero e tieni quel pensiero a fuoco alto. Ora immagina di poter trasformare quella passione in un introito fisso aiutando altre persone che hanno la tua stessa passione. Adesso, porta la fiamma a fuoco medio e aggiungi la possibilità di lavorare quando vuoi, nei tuoi ritagli di tempo di mamma (lavoratrice o no). E come tocco finale, una spolverata di bassissimi costi iniziali.

    Io mi preparo questa ricetta a colazione ogni mattina 🙂

    Sembra una formula magica, ma non lo è! Esiste davvero.

    Magari ti piace fare all’uncinetto, cucinare, esplorare il mondo, tenerti in forma, organizzare dei party da paura o condividere la tua vita di mamma. Tutte queste cose, quando condivise su un blog, diventano risorse per altre persone che cercano soluzioni ai loro problemi quotidiani.

    aprire un blog

    Ora torniamo al presente e tieni conto che, come tutti i business, richiede tempo, costanza e anche qualche sacrificio, oltre a tanta voglia di imparare e mettersi in gioco, ma i risultati ripagano immensamente.
    Ci sono blogger che raggiungono un introito a tempo pieno in 6 mesi, altri in 2 anni.

    Ma fossero anche 500 euro in più al mese per pagare il mutuo, facendo qualcosa che ami poche ore alla settimana, ci sputeresti sopra? 😉

    Come si guadagna con un blog?

    Ho già accennato ai 4 metodi principali per fare soldi con un blog nel mio articolo precedente sui lavori online per mamme, che comprendono:
    a) Banner pubblicitari = introito passivo proporzionale alla quantità di traffico sul proprio sito
    b) Affiliate marketing = guadagno di commissioni tramite link affiliati
    c) Articoli sponsorizzati = promozione di marche e prodotti in cambio di un compenso da parte dell’azienda
    d) Prodotti e servizi = creazione e vendita di servizi o prodotti tramite il proprio blog.

    Su quest’ultimo metodo di monetizzazione voglio aggiungere un’ultima nota importante:

    Le prossime 8 idee di business online per mamme che andrò ad elencare possono essere tranquillamente integrate al tuo blog come prodotti e servizi.

    Si hai capito bene! 🙂 E la cosa bella è che non devi sapere cosa o come nel momento in cui apri il blog, puoi impararlo strada facendo.

    Io per esempio, ho iniziato il blog come sfogo creativo e per condividere le mie avventure con altre mamme. Solo successivamente ho deciso di monetizzarlo e le mie prossime due idee sono comprese in questa lista 🙂

    Ma io non so niente di come si apre un blog? Da dove inizio? Quanto costa?

    Aprire un blog è in realtà piuttosto facile. Ci sono diverse piattaforme gratuite, ma io consiglio vivamente WordPress.org (attenzione!! Non WordPress.com). E’ totalmente gratis ma poi dovrai usare un servizio di Web Hosting. Io raccomando Siteground, che ha un costo ridicolo a partire da 3,95 euro al mese.

    siteground miglior web hosting

    A questo dovrai aggiungere il costo di acquisto del dominio che con Siteground è incluso nel prezzo per il primo anno (vedi perchè lo raccomando?)

    Consiglio vivamente di usare un servizio di web hosting in modo che il sito sia esclusivamente tuo per sempre. Usando altri hosting gratuiti come wordpress.com, c’è sempre il rischio che, se la piattaforma chiude, tu perda tutto. Ciò non toglie che tu possa iniziare da uno gratis, vedere se ti piace e poi passare ad un servizio self-hosted in futuro. Tutto è possibile, mamma! Ma con un costo così basso, ti risparmi la fatica.

    Inoltre Siteground offre un ottimo servizio clienti e sono pronti a rispondere a tutte le tue domande in qualsiasi momento.

    Poi sta a te scegliere se investire soldi su cose come la grafica, la piattaforma per le email, le ads su facebook o altro, ma per iniziare ci sono centinaia di metodi e risorse gratuite che puoi sfruttare senza dover pagare nessun altro.

    Ma basta col blogging, passiamo alle altre idee di business online per mamme ok? 🙂
  2. APRIRE UN E-COMMERCE

    ecommerce business online per mamme

    Aprire uno store e-commerce non è complicato, ma la scelta delle piattaforme è davvero vasta.
    Per maggiori dettagli ti rimando a questo articolo che contiene un elenco delle migliori piattaforme con tutti i loro pro e contro.

    I costi variano notevolmente a seconda delle tue necessità, ma si può partire da 9$ al mese su Shopify per imparare le basi e prenderti tutto il tempo che ti serve per imparare i trucchi del mestiere senza spendere una fortuna.

    Quando sarai pronta a reinvestire i tuoi primi guadagni, potrai passare ad un piano annuale che offra più opzioni adatte alle tue esigenze.

    Un esempio di mamma single che sta assolutamente spaccando in questo settore è Sarah Titus. Sarah è passata dall’essere completamente al verde, anzi con più di 30.000 dollari di debiti, vivendo in un rifugio per senzatetto e con due bimbi a carico, al diventare milionaria nell’arco di un anno. Ad oggi Sarah guadagna più di 3 milioni di dollari l’anno con il suo e-commerce, lavorando 10 ore alla settimana e ha deciso di creare corsi per altre mamme che vogliono creare un business online di successo.

    Sarah Titus imprenditrice online

    Ho il piacere di conoscere Sarah solo virtualmente, ma posso assicurarti che in questo campo non esiste persona più reale. Sempre disponibile ad offrire supporto e consigli, senza chiedere nulla in cambio.
    Il mio prossimo obiettivo infatti è reinvestire parte dei soldi guadagnati da questo blog per acquistare il suo corso “Million Dollar Shop” e aprire il mio e-commerce 🙂

    Non c’è niente di meglio dei business online per capire che è importante investire prima di tutto su te stessa.

    Ci sono due tipi di prodotti che puoi vendere tramite il tuo e-commerce:
    a) prodotti fisici
    b) prodotti digitali

    Mentre per i prodotti digitali come ebook, corsi online, stampabili (t-shirt, art-deco, ecc) avviene tutto tramite il web, per i prodotti fisici c’è il problema dell’inventario, l’investimento iniziale per acquistare i prodotti prima di venderli e lo stoccaggio.

    Per fortuna ad oggi esiste il drop shipping, in cui non è necessario investire nulla per l’acquisto prodotti e non dovrai neanche occuparti della spedizione.
    Ti consiglio di esplorare piattaforme come Shopify e Amazon che si occupano di immagazzinaggio, spedizione ed evasione ordini al posto tuo.

    Per maggiori info ti consiglio inoltre di guardare questo video.
  3. NEGOZIO ONLINE

    apri il tuo negozio online

    A differenza dell’e-commerce, un negozio online è la tua personale “boutique” dove vendi i prodotti che crei personalmente.

    In poche, è il modo migliore per gli artigiani per farsi conoscere e vendere in tutto il mondo.

    La piattaforma più conosciuta è Etsy.

    Che tu ci creda o no, iscriversi e aprire un negozio su Etsy è completamente gratuito. Le uniche cose che dovrai pagare sono le tariffe di inserzione e di transazione e della gestione del pagamento, che sono a mio avviso molto basse. Vuoi mettere con l’avere un negozio reale? In più, con Etsy puoi davvero vendere prodotti in ogni parte del globo.

    A parte i costi (davvero ridicoli) del negozio online, devi considerare il costo della merce per la creazione dei prodotti.

    Ma una mossa intelligente che molti artigiani fanno al giorno d’oggi, è quella di creare uno o due “prototipi” dello stesso prodotto (ad esempio un berretto di lana in due colori diversi) a puro scopo espositivo.
    Questo significa che, dovrai acquistare la merce grezza e creare il prodotto solo dopo aver effettuato la vendita. In questo modo non dovrai investire grosse cifre prima di sapere quanto potrai effettivamente vendere e avrai modo di sapere esattamente quanto hai speso nella creazione dei prototipi per poter decidere il tuo prezzo di vendita finale.

    Una cosa così per intenderci:
    Prezzo al pubblico = Costo merce + costo spedizione + costo commissioni del negozio + guadagno netto

    Ora io non sono un’esperta artigiana, quindi anche in questo caso ti suggerisco di fare ricerche più approfondite.
    Ma se sei una mamma creativa e vuoi sfruttare le tue abilità artigiane, aprire un negozio online è la tua opportunità di business.
  4. YOUTUBER

    Mamme youtuber

    Ormai lo sanno tutti: i youtuber di successo guadagnano uno sproposito di soldi.

    Soprattutto perchè Youtube è una piattaforma completamente gratuita e quindi con zero costi per la registrazione.

    Ora, c’è un motivo per cui anche in questo caso ci vuole tempo e dedizione prima di raggiungere determinati risultati. E il motivo è che il mondo di Youtube è estremamente competitivo.

    Ma allora perchè è business online per mamme?

    Perchè c’è spazio per tutti nel web e perchè puoi davvero farlo nei tuoi ritagli di tempo.

    Per imparare il mestiere non serve neanche una tecnologia all’avanguardia (almeno non agli inizi). Ormai con i nostri cellulari o la semplice webcam del nostro portatile possiamo creare video sufficientemente buoni perchè diventino virali.

    Chiaramente questo dipende da che tipo di video devi girare. Ad esempio, se la tua passione è fare video subacquei, chiaramente ti servirà un’attrezzatura che sia all’altezza.

    Inoltre online trovi decine di corsi gratuiti su come sfruttare Youtube (che è un motore di ricerca), come fare video editing e tantissimo altro.

    Molti youtuber di successo si sono successivamente dedicati ad insegnare ad altri i loro trucchi attraverso corsi online.

    Quindi anche qui, con un po’ di dedizione ed impegno potresti davvero portare a casa parecchi soldi.
  5. DIVENTARE UNA ONLINE COACH

    online coaching business online

    Sei esperta in un determinato settore? Sei portata per l’insegnamento?

    Allora potresti diventare una online coach.

    Al momento è uno dei business online che vanno di più. Ci sono coach per ogni settore: nutrizione, salute, fitness, life coach, relazioni di coppia.. Insomma chi più ne ha più ne metta.

    Per diventare coach ci sono numerosi corsi online, gratuiti o meno e poi dovrai aprire un sito web (come spiegato sopra nella sezione “blog”) dove promuovere i tuoi servizi.

    Dopodichè dovrai imparare a promuoverti e trovare i clienti.
  6. DIVENTA UNA FREELANCER PROFESSIONISTA

    inizia il tuo business online per mamme come freelancer

    Ho già menzionato nei miei articoli precedenti come le mamme possano lavorare da casa come freelancer in diversi settori e su quali siti web possano trovare più facilmente lavori online.

    Quello che però non ho menzionato è che a bassissimo costo, puoi crearti un tuo sito e dar diventare quei lavori occasionali in un vero e proprio business online.

    Per esempio, una traduttrice può eseguire traduzioni occasionali, oppure aprire una propria attività di traduzioni. In questo modo moltipicheresti le tue entrate e avresti pieno controllo di quello che guadagni.

    Mi spiego meglio.
    Lavorando come freelance devi investire del tempo per cercare le opportunità, crearti un portfolio clienti, accordarti per la tariffa oraria e, infine, eseguire il lavoro dedicando le ore necessarie.

    Ma cosa succederebbe se allo stesso tempo, raccogliessi tutte quelle esperienze e clienti nel tuo sito personale?
    a) niente più commissioni dei siti di intermediazione da pagare
    b) decideresti tu le tue tariffe
    c) fidelizzazione dei clienti
    d) infine potresti pagare altri traduttori per fare il lavoro al posto tuo prendendo una commissione su ogni traduzione solo per aver fatto da tramite, generando così un introito semi-passivo.

    Senza contare che alla fine potresti creare corsi per insegnare ad altre mamme come fare 🙂

    Il che mi porta al prossimo punto.
  7. CORSI ONLINE

    Vendere corsi online è un ottimo business per mamme

    Il mondo dei corsi online è in pieno boom al momento.
    Esattamente come per il coaching, ci sono corsi per tutti i gusti: dalla fotografia al cucito, dal blogging ai corsi di cucina vegana. Insomma, non c’è davvero limite a ciò che puoi creare e vendere.

    I costi?

    Davvero minimi.

    La mia piattaforma preferita è Teachable con un piano mensile minimo di 29 dollari al mese, oltre alla piattaforma sulla quale creare il corso, Teachable offre supporto nella creazione del corso stesso e altri servizi.

    E’ neccassario avere un blog o un sito internet per creare il tuo corso?

    No. Ma lo consiglio fortemente. La gente deve prima di tutto sapere che sei, cosa fai e cosa ti rende esperta nel settore.
    E non c’è modo migliore per farlo che tramite un tuo sito professionale o un blog. Questo significa aggiungere i costi già menzionati per l’apertura di un sito, che come abbiamo visto sono davvero bassi.

    In tutto ci aggiriamo intorno a poco meno di 40 dollari al mese, ma le potenzialità di guadagno sono fenomenali.

    A differenza del servizio di coaching dove puoi offrire il servizio ad un cliente per volta, creando corsi online, puoi potenzialmente raggiungere milioni di studenti in una volta.

    Diciamo che il coaching online ti permette di seguire le esigenze singole di ogni cliente, mentre i corsi online, per quanto accurati e dettagliati, sono più generici.

    Nulla ti vieta di creare un corso e poi andare più nel dettaglio con i tuoi studenti offrendo coaching personalizzati 🙂
  8. GOOGLE ADS MANAGER

    Google Ads manager

    Creando il tuo business come esperta di Google Ads, ti basta trovare pochi clienti al mese (circa 20) per guadagnare fino a 10.000 dollari al mese (anche di più in alcuni casi).

    Si hai capito bene. Specializzandoti in questo campo, già molto diffuso nel mondo e in crescita in Italia, puoi occuparti delle promozioni su Google per piccoli business e venire pagata ogni mese per occuparti dei loro account.

    Perchè è diverso dagli altri lavori freelance?

    Per due ragioni:
    a) è pagato mediamente meglio
    b) non servono titoli di studio per diventare un’esperta

    Ci sono corsi online (gratuiti e non) che ti insegnano passo per passo come diventare una Google Ads Manager certificata e aprire un tuo business online.
  9. ASSISTENTE VIRTUALE

    Business online come assistente virtuale

    Quella dell’assistente virtuale è un’altra di quelle categorie che rientra sia nei lavori freelance che nella lista di business online per mamme.

    L’assistente virtuale copre tantissime mansioni, dalla gestione email, dei social media o del sito web, alla prenotazione di viaggi e soggiorni, dalla gestione dell’agenda alla creazione alla contabilità.

    Anche in questo caso quindi è meglio investire del tempo per specializzarsi in due o tre settori specifici e puntare su quelli.

    Esattamente come per la Google Ads Manager, è mediamente pagato meglio delle collaborazioni freelance e non servono titoli di studio.

    Difficilmente un’azienda che usufruisce del servizio di Assistente Virtuale, cerca una collaborazione a breve termine.

    Inoltre, aprire questa attività come un business online, ti permette di lavorare con più clienti alla volta massimizzando il tuo tempo e i tuoi guadagni.

    I costi?

    Se hai già esperienza e sai dove trovare i clienti il costo è uno zero assoluto.

    Mentre se vuoi investire qualcosa sulla tua formazione per specializzarti e imparare i trucchi del mestiere, ci sono corsi online come questo che ti aiutano ad avviare la tua attività con il piede giusto.

Ricapitolando

crea il tuo successo

Santa polenta.. Che articolo lungo eh?! Ci è voluto un po’ di impegno per scriverlo, ma spero davvero che possa aiutarti a realizzare il tuo sogno di metterti in proprio e iniziare il tuo business online.

Per aiutarti meglio nella scelta, lasciami ricapitolare velcemente:

  1. Aprire un blog
  2. Store E-Commerce
  3. Negozio Online
  4. Youtuber
  5. Online Coaching
  6. Freelancer professionista
  7. Creare e vendere Corsi Online
  8. Google Ads Manager
  9. Assistente Virtuale

Le opportunità nel mondo del web sono infinite.

Ricorda soprattutto che molte di queste attività sono facilmente collegabili tra di loro. Conosco mamme blogger che hanno corsi online, uno shopify store con prodotti sia digitali che fisici e sono anche youtuber. A volte tutto insieme in un unico business.

L’importante è fare un passo alla volta 🙂

Sfoggia la tua creatività e lo spirito imprenditoriale che è in te e godi della libertà e soddisfazioni che offre.

P.S.= Se questo articolo ti è stato utile o può essere utile ad altre mamme, aiutami a condividerlo 🙂 Thanks

Salva l’articolo sulla tua Bacheca Pinterest

9 idee di business online per mamme

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.